Gestione del negozio

Rapporto con i fornitori: essenziale per il successo dell’azienda

14 ottobre 2021 / por Cerdá Group

Il rapporto con i fornitori è uno degli aspetti chiave del tuo successo. Parliamo della sua importanza e di come Cerdá ti affianca nella tua crescita!

Tutti i gestori di negozi hanno bisogno di fornitori; anche i business che creano i prodotti che vendono hanno comunque bisogno di materie prime, strumenti e così via. Il fornitore, però, non è un soggetto esterno al quale effettuiamo ordini: il rapporto con il tuo fornitore è uno scambio a tutti gli effetti.

Lo scambio tra imprenditore e fornitore va in entrambe le direzioni. È limitante pensare al fornitore come il soggetto che ti fornisce i prodotti e niente più. Lo scambio avviene anche nella direzione opposta: l’imprenditore accresce il fatturato e la clientela del fornitore, il fornitore ti mette a disposizione prodotti, propone innovazioni, sta dietro alle tendenze e così via.

New Call-to-action

Questo scambio non è sempre del tutto lineare; possono sempre esserci delle domande, questioni, eventuali ritardi, incomprensioni… È proprio in queste occasione che la qualità del rapporto che hai costruito con il tuo fornitore farà la differenza tra il superamento del problema o il completo insuccesso.

Un buon rapporto con il tuo o i tuoi fornitori dipende da alcuni fattori. Il primo sia in ordine cronologico che di importanza è proprio quello della scelta del fornitore: il fornitore affidabile e di esperienza comprende quanto sia importante lo scambio con te, imprenditore, e contribuisce alla qualità del rapporto.

Come scegliere un buon fornitore

Il primo passo per avere un buon rapporto con il fornitore è quello di sceglierne uno affidabile, di qualità e con esperienza… proprio come Cerdá, grossista di abbigliamento!

Come Cerdá, il tuo fornitore non deve limitarsi a metterti a disposizione i tuoi prodotti. Devi poter contare su di lui come un vero e proprio punto di riferimento. Gli imprenditori che scelgono Cerdá per le loro forniture, per esempio, sanno che questo distributore all’ingrosso, oltre ai prodotti presenti nei suoi cataloghi, mette a disposizioni conoscenze, materiale formativo, un lavoro di ricerca costante dietro la creazione di cataloghi, ricerche di mercato e innovazione.

Quando si sceglie un fornitore ad esso si affida parte del lavoro; per esempio, quello di leggere il mercato alla ricerca delle nuove tendenze. Per esempio, Cerdá ti mette a disposizione tantissimo materiale per conoscere il mercato e i prodotti (vedi, per esempio, l’approfondimento sui prodotti Disney o quello sull’abbigliamento). Ecco perché la scelta di un fornitore di esperienza e qualità è fondamentale.

supplier-products

Come coltivare un buon rapporto con il fornitore

Come abbiamo già accennato, il rapporto con i fornitori è uno scambio; non basta quindi sceglierne uno buono - anche tu devi fare la tua parte e coltivare un buon rapporto con il tuo distributore di prodotti all’ingrosso.

Ma come si coltiva un buon rapporto con il fornitore? Lo scambio con il tuo distributore all’ingrosso dovrebbe basarsi sulla fiducia e l’affidabilità, nonché sul dialogo costante.

1. Mantenere gli accordi presi


In primo luogo, è sempre bene mantenere gli accordi presi. Se per esempio tra te e il fornitore c’è un accordo per il pagamento di una fattura entro la fine del mese, dovrai rispettare questa promessa.

Per essere puntuale sui pagamenti e coltivare così un buon rapporto con tutti i tuoi fornitori, sarà importantissima una buona gestione della contabilità. Dovrai tenere traccia delle tue entrate e delle tue uscite in modo da essere sempre consapevole dello stato e dell’andamento della tua contabilità. Solo così sarai in grado di dare informazioni esatte ai fornitori e in questo modo rispettare gli accordi.

2. Chiara comunicazione


Soprattutto quando siamo all’inizio della nostra carriera possiamo incorrere nell’errore di dare alcune cose per scontate. Col tempo si impara che non tutti hanno i nostri presupposti, le nostre stesse idee o abitudini… per questo, per fare in modo di ottenere ciò che vogliamo è importante comunicare in modo chiaro e puntuale con il fornitore.

Anche gli aspetti più semplici possono diventare motivo di discordia per mancanza di dialogo.

distributore_ingrosso

3. Creare un rapporto di fiducia


A volte basta pochissimo per costruire un rapporto con il fornitore basato sulla fiducia. Abitudini come avvertire con una email o una telefonata in caso di ritardo nei pagamenti, confermare la ricezione della merce con una email, facilitano il lavoro del fornitore e contribuiscono ad accrescere la percezione che hanno di te come di un imprenditore affidabile.

4. Confronto costante


Creare un buon rapporto con i tuoi fornitori significa anche fargli sapere dove non ti sei trovato bene, se è successo qualcosa che non ti sta bene o gli aspetti che vorresti migliorare. Anche se non lo siete dal punto di vista formale, tu e il tuo fornitore dovreste diventare una specie di squadra, partner che collaborano su uno stesso progetto.

Un buon rapporto con i fornitori: i vantaggi

Un buon rapporto con i fornitori non è solo questione di “dare”; in cambio dei tuoi sforzi - che sono pur sempre minimi - otterrai in cambio aspetti positivi che possono tornare utili, specialmente nei momenti di difficoltà.

Se hai fatto in modo che il fornitore ti percepisca come imprenditore affidabilità, potrai permetterti - se dovesse accadere - di ritardare un pagamento senza andare a danneggiare il vostro rapporto.

Quando hai un buon rapporto con il tuo fornitore, inoltre, ottieni ciò di cui hai bisogno meglio, con meno sforzo e più in fretta.

Il fornitore che ha fiducia in te, poi, è molto più aperto all’ascolto: sa venirti meglio incontro per quanto riguarda i tuoi bisogni specifici e può offrirti scontistiche più vantaggiose.

Un buon rapporto con il tuo fornitore è una condizione di win win per te e per il fornitore stesso. Una buona collaborazione risulterà in una crescita per entrambi.

rapporto_fornitore

Conclusione

Quando gestisci un negozio devi prenderti cura di tanti aspetti. Il rapporto con i fornitori è uno di questi. Cerdá comprende bene questa necessità e rimane molto aperta all’ascolto e alla collaborazione con i propri cliente.

L’obiettivo di Cerdá, piuttosto che di lavorare per il cliente, è quello di lavorare insieme al cliente. Oltre a questo, Cerdá - con i suoi 30 anni di esperienza - è diventata un vero e proprio punto di riferimento per i gestori dei negozi che hanno un solo interlocutore per tanti prodotti diversi, che si aggiorna continuamente (vedi la linea di prodotti per animali o quella Kidult che testimoniano come Cerdá aggiorni continuamente la sua offerta). In questo senso, oltre che un collaboratore, Cerdá è una guida per tutti coloro che scelgono di affidarsi a questo distributore all’ingrosso.

New Call-to-action

Gestione del negozio

Post precedente

L'accessorio perfetto per i tuoi clienti: calzini divertenti

Post successivo

Dai luce al tuo negozio con gli zaini led!

Ti potrebbe anche interessare

Strategia di social media per un negozio al dettaglio. 7 consigli per crescere!

14 ottobre 2021 / por Cerdá Group

9 consigli per aprire un negozio di abbigliamento

14 ottobre 2021 / por Cerdá Group

Come fare cross-selling per il tuo ecommerce e aumentare le vendite

14 ottobre 2021 / por Cerdá Group