Gestione del negozio

Migliori canali di vendita online per la tua attività

23 gennaio 2022 / per Cerdá Group

This is a section title

I diversi canali di vendita ti danno la possibilità di raggiungere diverse categorie di persone con diversi gradi di efficienza. Mentre le persone anziane, per esempio, tendono ad acquistare nei negozi fisici e pagare in contanti, i giovani comprano ormai quasi esclusivamente online e pagano con carta di credito.

 

Leggi di più: Di cosa hai bisogno in base alla tipologia cliente che sei

 

Canali di vendita online e offline

Non sei costretto a scegliere tra canali di vendita online e offline: li puoi sfruttare, infatti, entrambi.

E’ vero, però, che se i prodotti che vendi sono dedicati agli anziani, è inutile aprire un ecommerce. Se invece il tuo target è tutto giovane, allora attingere anche ai canali di vendita online farà sicuramente incrementare le tue vendite.

I canali di vendita però non si distinguono solo in canali online e offline.

 

Cosa sono i canali di vendita

Un canale di vendita è una modalità attraverso la quale raggiungi i tuoi clienti ed effettui la vendita dei tuoi prodotti. All’interno della modalità online di raggiungere clienti e vendere prodotti, esistono molti canali a tua disposizione. E’ per questo che, una volta che hai deciso che il commercio online fa al caso tuo, è importante che ti domandi quali sono i migliori canali di vendita online per la tua attività.

Nueva llamada a la acción

 

Tipi di canali di vendita online a tua disposizione

Chiedersi quali sono i canali di vendita online a tua disposizione significa chiedersi quante modalità ci sono per vendere online i tuoi prodotti.

 

1. Il tuo negozio online

Una prima possibilità è data dalla creazione di un negozio online. Aprire un e-commerce significa, in fin dei conti, aprire un sito web indipendente; puoi farlo da solo - usando piattaforme come WordPress e WooCommerce che ti permettono di creare e gestire un ecommerce anche se non sei un esperto informatico - oppure affidarti a un web designer.

Il principale vantaggio di questo canale di vendita online è che è indipendente: non devi sottostare agli algoritmi, per esempio di Amazon, né dovrai avere a che fare con tutta la concorrenza che c’è in questi marketplace.

Lo svantaggio è però che dovrai costruirti tutto il tuo pubblico da solo, senza poter contare su quello che, tornando all’esempio di Amazon, queste piattaforme contano già di suo.

 

Scoprire: Ecommerce trends 2022: 7 tendenze dirompenti

 

2. Utilizzare un marketplace esistente

Quando decidi di vendere online puoi anche vendere i tuoi prodotti su un marketplace già esistente come eBay o Amazon.

All’interno di questi siti, puoi andare a creare il tuo negozio virtuale in modo che il consumatore possa comunque individuare la tua identità e il tuo brand. Lo svantaggio di questa opzione però è proprio questo: la tua identità indipendente non è forte come accade con un e-commerce indipendente. Inoltre, dovrai sottostare ai regolamenti, commissioni e algoritmi delle piattaforme che utilizzi.

Il vantaggio di questa opzione è invece quello di poter contare su un pubblico già esistente che utilizza queste piattaforme su base quotidiana.

marketing-omnicanale

 

3. Programmi di affiliazione

Con i programmi di affiliazione, puoi avere altre persone che promuovono i tuoi prodotti. Ecco come funziona:

  •  Quando una persona si iscrive al tuo programma di affiliazione, tu gli fornisci dei link ai prodotti, attraverso i quali i clienti possono effettuare gli acquisti e attraverso i quali tu (o meglio, il sistema) può identificare a quale affiliato corrisponde il link.
  • Quando una vendita viene realizzata attraverso i link di affiliazione, dovrai pagare una commissione al tuo affiliato per ogni prodotto venduto.

In questo modo, potrai contare su una rete di persone e utenti (principalmente del web) che promuovono e vendono i tuoi prodotti a tutti gli effetti, anche se tu non spedisci a loro nessuno stock. Questo è il principale vantaggio. Lo svantaggio è che si tratta di un sistema un po’ complesso, e se non hai conoscenze informatiche è difficile da mettere in piedi, dovrai sicuramente affidarti ad un professionista.

 

4. Google Shopping

Più che un canale di vendita Google Shopping è un canale per promuovere i tuoi prodotti. Lo inseriamo comunque nella nostra lista perché è considerato uno dei canali di vendita più efficaci.

Quando una persona cerca un prodotto online, di solito la prima cosa che da è digitare il nome del prodotto sulla barra di ricerca di Google. Google risponde con un breve elenco di prodotti, visualizzando l’immagine del prodotto, il prezzo e il nome del sito web presso il quale è disponibile.

 

Ti potrebbe interessare: Come aumentare le vendite online con i prodotti con licenza?

 

5. I social

I social sono conosciuti e utilizzati da tempo come canale per promuovere i prodotti, ma da qualche tempo a questa parte sono diventati dei veri e propri canali di vendita.

L’esempio più significativo è dato da Facebook che ha aperto il suo Marketplace. E’ una piattaforma all’interno di Facebook dove chiunque può vendere prodotti nuovi e usati.

Puoi quindi sfruttare social come Facebook sia per promuovere il tuo brand, il tuo negozio e i tuoi prodotti ma anche per vendere i tuoi prodotti nuovi o usati.

 

Qual è il migliore canale di vendita online per te?

Ora che sai quali sono i migliori canali di vendita online a tua disposizione, è tempo di decidere quale sia il più adatto a te. Per compiere la tua scelta tieni presente che:

  • Non esiste il migliore canale di vendita in assoluto, ma esiste il più adatto alle tue esigenze e al tuo pubblico.
  • Non devi scegliere un unico canale di vendita online, ma sfruttare tutti quelli che ti sembrano consoni
  • I canali di vendita online non devono sostituire quelli offline. Una delle strategie più efficaci, infatti, è quella di affiancare un ecommerce al tuo negozio fisico tradizionale.

canali-di-vendita-online

 

Come decidere

Come capire qual è il migliore canale di vendita online per te? Ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione, il primo fra i quali è sicuramente il pubblico.

1. Pubblico target

Prima di tutto, devi domandarti qual è il tuo pubblico target e, quindi, come raggiungerlo nel migliore dei modi.

2. Budget e conoscenze

Il secondo punto sul quale devi riflettere è sulle risorse a tua disposizione. Se oltre che venditore sei un esperto informatico, o hai basi abbastanza forti da poter apprendere ciò che ancora non sai, puoi pensare di occuparti da solo dei canali di vendita online, anche dei più complessi come il programma di affiliazione: in questo caso, l’investimento iniziale per aprirti a tutti i canali online che desideri è minimo.

Se invece hai bisogno dell’aiuto di professionisti, dovrai iniziare a tenere conto del tuo budget. Il sistema più costoso sarà il più complesso ovvero quello dei programmi di affiliazione. Inoltre, i programmi di affiliazione si appoggiano comunque su uno store online, quindi la prima mossa dovrà per forza essere l’apertura di un negozio online indipendente.

3. Risorse della piattaforma

Se scegli di usare piattaforme di terzi, considera anche le risorse che la piattaforma ti mette a disposizione. Per esempio, Amazon non consente personalizzazioni a livello regionale, ma Facebook sì: puoi promuovere i tuoi prodotti a persone che abitano intorno al tuo negozio fisico, per fare un esempio.

 

Leggi di più: 5 consigli per ottenere il posizionamento strategico del tuo ecommerce

 

Canali online per aumentare le tue vendite!

Come abbiamo visto, il web offre tantissime opportunità, anche a chi è privo di conoscenze informatiche. Un aspetto da non sottovalutare è il costo di questi canali. Questo costo può essere ammortizzato benissimo se sei tu ad occuparti della creazione e della gestione dei contenuti. Ma se non hai tempo o non sei in grado?

In questo caso puoi assumere qualcuno e l’aspetto budget, allora, diventa più importante. I canali di vendita online gestiti da professionisti, però, possono essere molto più efficaci: anche questo è un aspetto che devi valutare quando scegli il migliore canale di vendita online per i tuoi prodotti. Se hai dei dubbi, dai un'occhiata a Cerdá Services! Ti aiutiamo a far crescere il tuo business.

Nueva llamada a la acción

Gestione del negozio

Post precedente

Comunicazione efficace con il cliente per un'attività di successo

Post successivo

Nuove infradito per bambini: scopri tutti i personaggi

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE

Cerchi un distributore di prodotti di bellezza all'ingrosso? Pensa a Cerdà!

23 gennaio 2022 / per Cerdá Group

Scopri le nuove scarpe estive. Successo assicurato!

23 gennaio 2022 / per Cerdá Group

Aumenta fino al 30% le tue vendite

23 gennaio 2022 / per Cerdá Group

Retail licensing trends per il 2022

23 gennaio 2022 / per Cerdá Group